Cos’è la gonalgia e come curarla con l’osteopatia

Digrafica_5rl94c4v

Cos’è la gonalgia e come curarla con l’osteopatia

Cos’è la gonalgia, quali sono le possibili cause, quali sono i sintomi e come curarla con l’osteopatia.

 La gonalgia è conosciuta più comunemente come “dolore al ginocchio”, quale disturbo associato alle sollecitazioni legate ad attività quotidiane che comprendono l’inginocchiarsi, il camminare, il sollevare pesi e lo stare in piedi. Proprio a causa delle continue sollecitazioni alle quali è sottoposto, il ginocchio può avere varie condizioni patologiche di tipo traumatico, infiammatorio e degenerativo. Il dolore al ginocchio può colpire giovani ed anziani, soprattutto se in sovrappeso, o coloro che praticano un’intensa attività fisica.

La sintomatologia della gonalgia si manifesta generalmente con rigidità e difficoltà ad estendere la e flettere la gamba, gonfiore, arrossamento, difficoltà nel sostenere il proprio corpo durante la deambulazione o scricchiolii se l’articolazione è in movimento.

Come curare la gonalgia con l’osteopatia

La terapia per la cura della gonalgia complessivamente comprende la somministrazione di farmaci quali antinfiammatori per controllare il dolore e lo svolgimento di terapie conservative (fisioterapia, l’utilizzo di tutori, tens, tecar, laser o infiltrazioni di acido ialuronico che ostacolano il deterioramento cartilagineo). In casi più complessi si farà ricorso all’intervento di chirurgia rigenerativa.

Oltre a queste possibili cure, per trattare la gonalgia si può scegliere il trattamento manipolativo osteopatico capace di aiutare il paziente a rimettersi in tempi rapidi e con ottimi risultati.

L’osteopatia consente di ripristinare il movimento dell’articolazione del ginocchio riallineando le ossa articolari e liberandole da ogni tensione legamentosa.

Molto spesso l’osteopatia è in grado di risalire all’origine reale della patologia, legata ad altre zone del corpo come la colonna vertebrale, il bacino, le caviglie o i piedi. Grazie alla pratica di manipolazione non invasiva, il paziente potrà recuperare una parte o la completa mobilità dell’articolazione interessata.

Diagnosi della gonalgia

La diagnosi di gonalgia viene effettuata tramite anamnesi, test attivi e passivi e test ortopedici. Solo in seguito si può richiedere di avvalorare l’ipotesi con un esame strumentale come Rx e rmn. 

Prenota una consulenza con Edoardo Rossi e ricevi maggiori informazioni sulla patologia della gonalgia!

Info sull'autore

grafica_5rl94c4v administrator

Lascia una risposta