Archivio per Categoria Patologie muscolo-scheletriche

Digrafica_5rl94c4v

Tendinopatie spalla, come trattarle con l’osteopatia

Tendinopatia è il termine con cui i medici indicano qualsiasi sofferenza o infortunio, ostico da curare, a carico dei tendini. Può essere frutto di traumi, sovraccarico funzionale o di alcune malattie sistemiche il cui recupero può richiedere diversi mesi.

Nonostante qualsiasi tendine del corpo umano possa sviluppare una tendinopatia, alcuni sono più colpiti di altri. Ad esempio, le tendinopatie spalla sono tra le più comuni. Oggi, con Osteopata Edoardo Rossi, parliamo di come può essere curata con l’osteopatia.

Le cause delle tendinopatie spalla

all’origine di una tendinopatia c’è un trauma o un sovraccarico funzionale del tendine, ma le tendinopatie, possono derivare anche da malattie sistemiche. Tra queste c’è il diabete, che può alterare la normale microarchitettura tendinea.

Nel caso di tendinopatia da un trauma o da sovraccarico funzionale, i tendini interessati riguardano un punto specifico; quando la causa invece è una malattia sistemica, possono interessare tendini sparsi nel corpo.

L’intervento osteopatico

Nel caso di una tendinite il contributo osteopatico può essere molto importante.

Nella gestione della fase acuta, sarà necessario dare al tendine un periodo di riposo funzionale, quindi continuare a utilizzarlo senza carichi e in base al dolore.

In questa fase, l’osteopata agirà localmente nell’area del tendine con tecniche fasciali, riducendo l’infiammazione. In aggiunta, verranno valutate le zone che si possono trattare in modo da migliorare la circolazione venosa per poi ridurre ulteriormente l’infiammazione.

Infine, si cercherà di ridurre le limitazioni di movimento nelle aree vicine al tendine causate dall’infiammazione. In questo modo si eviterà di sovraccaricare il tendine già infiammato.

I risultati osteopatici dipendono dalla gravità e dallo stato di salute generale della paziente. Per questo motivo è fondamentale affidarsi immediatamente a un esperto del settore.

Un osteopata potrà valutare tra le varie cause che hanno portato alla tendinopatia. Agirà di conseguenza, per attuare il trattamento più adatto anche in base al paziente.

Prenota una consulenza con Osteopata Edoardo Rossi e ricevi maggiori informazioni sulle tendinopatie spalla!

Digrafica_5rl94c4v

Patologie muscolo-scheletriche: quali sono e come trattarle

L’insieme delle diverse patologie muscolo scheletriche va sotto l’acronimo MMS, “malattie muscolo-scheletriche”. Sono spesso associate a limitazioni funzionali e sintomatologia dolorosa, e possono comprendere malattie sia ad insorgenza acuta e breve e sia malattie croniche.

Obesità, ridotta attività fisica e stile di vita sono fattori che influiscono enormemente sull’insorgenza delle stesse, portando e lungo termine ad avere sostanziali ripercussioni sulla vita sociale dell’individuo e, in alcuni casi, a condizioni di inabilità sul lavoro o disabilità.

Manifestazioni delle patologie muscolo-scheletriche 

Le patologie più diffuse sono senza dubbio mal di schiena, artrite, artrosi, osteoporosi e reumatismi delle parti molli. 

I sintomi comuni delle malattie muscolo-scheletriche possono insorgere a carico di muscoli, ossa, legamenti o tendini (e quindi nelle articolazioni) e comprendono debolezza, rigidità, dolore e spesso ridotta ampiezza di movimento.

Queste patologie sono legate ad una infiammazione, che apporta, oltre il dolore, gonfiore e e calore, e può essere scatenata sia da infezioni che da disturbi autoimmuni.

I disturbi muscolo-scheletrici colpiscono prevalentemente il collo, la schiena, le spalle e gli arti e la maggior parte di essi si sviluppa con il tempo.

Fattori di rischio

Tra i fattori di rischio, che sono sia biomeccanici che psicosociali, possiamo includere:

  • Movimenti ripetuti che richiedono sforzo
  • Rimanere in piedi o seduti a lungo nella stessa posizione
  • Lavoro osteo-muscolare intenso e prolungato
  • Lavoro osteo-muscolare che non prevede pause o possibilità di cambiare posture
  • Elevata intensità lavorativa
  • Bullismo/insoddisfazione sul lavoro
  • Stile di vita e abitudini

Alcune volte le cause scatenanti possono essere di natura genetica, ma in linea di massima possiamo comunque attuare misure molto efficaci per contrastare e prevenire tutti i possibili problemi legati all’apparato muscolare e scheletrico, come l’evitare sollecitazioni eccessive e posture scorrette, praticare attività fisica adeguata, seguire un regime alimentare equilibrato e salutare, seguire una terapia psicologica e psicosomatica e adottare un apporto sufficiente e bilanciato di calcio e vitamina D.

È importante comprendere, quindi, che per preservare il nostro apparato osteoarticolare sia di essenziale importanza adottare un corretto stile di vita e porre una attenzione maggiore alla nostra postura.

Per saperne di più, o per fissare una visita, contattami subito.